mercoledì 29 dicembre 2010

Blogger ... un affare pericoloso ....


Apprendo in questo momento che il solo aver riportato la notizia di evasione fiscale (Post precedente, riguardante l'evasione di 10 Milioni di EURO) da parte di alcuni Tedaroti mi è valso un avvertimento, indiretto, del tipo "stai attento che potrebbero prendersela con te."

Indignarsi ormai è diventato pericoloso ?
... visto che questo sentimento ormai è merce rara ... e ha vita più lunga l'invidia ... magari verso chi riesce a farla franca ? Cosa, quest'ultima che sarà quasi certa, visto che la depenalizzazione di reati finanziari è stata messa in opera da anni ... per quanto riguarda l'evitare di pagare tramite la pecunia, basta dichiarare una bancarotta o semplicemente risultare nullatenenti e si riesce a non avere problemi.






venerdì 24 dicembre 2010

Tezze sul brenta ... evasione da 10 Milioni di Euro .....

Dal Giornale di Vicenza di oggi 24/12/2010 leggo che a Tezze sul Brenta un cartello criminale "con tutta probabilità" (frase di comodo per evitare denunce 8)) ha evaso una cosa come 10 milioni di Euro ... e così dopo la mega evasione nel vicentino relativa alla compravendita di pellami si scopre un'altra truffa ai danni di TUTTI i cittadini italiani.

Il Veneto che produce e che tira avanti l'economia è anche il veneto che con dei macchianri fatiscenti (sempre gli stessi) e ricolorati per apparire nuovi truffa le agenzie di Leasing e i cittadini.

Non riesco ad immaginare la faccia con cui queste persone si rapporteranno con gli altri Tedaroti ora che pende questa spada di Damocle sulla loro testa, penso comunque che questa curiosità mi sarà soddisfatta volenete o nolente ...



Giornale di Vicenza 24/12/2010

L'OPERAZIONE. Un anno di indagini. Ecco come funzionava il raggiro svelato dai militari del cap. Pietro De Angelis

Evasi 10 milioni con il leasing

Carlo Barbieri

False locazioni e fatture per 19 milioni. Gang di quattro persone sgominata dalle Fiamme gialle I denunciati sono ventisette

  • Venerdì 24 Dicembre 2010
  • BASSANO,
  • pagina 61

Il cap. Pietro De Angelis
Brillante operazione della Guardia di finanza della Compagnia di Bassano che, ai comandi del cap. Pietro De Angelis, ha smantellato un cartello criminale dedito alla frode fiscale ai danni dello Stato.
Il giro di fatture false emesse arriva a 19 milioni, mentre l'evasione fiscale accertata dalle Fiamme gialle ammonta a quasi 10 milioni.
In totale sono 27 le persone denunciate. Di esse, 4 fanno parte dell'organizzazione che tirava le fila: si tratta di Massimo Basso, 41 anni, di Tezze, ritenuto il capo, Massimo Gaborin, 37 anni, pure lui di Tezze, Fabio Pistillo, 39 anni, di Albignasego e Andrea Falda, 43 anni, di Albettone. Per tutti l'accusa è di truffa e associazione a delinquere. Basso è indagato pure per annotazione ed emissione di fatture inesistenti.
I 23 utilizzatori finali dei beni fittizi sono accusati di truffa e frode allo Stato.
L'indagine coordinata dalla Procura e condotta dai militari del cap. De Angelis, particolarmente impegnati nel Bassanese nel contrasto alle frodi fiscali, è durata circa un anno. Ecco come funzionava la frode.
L'organizzazione contattava società in difficoltà e alla ricerca di liquidità che non riuscivano ad ottenere dagli istituti di credito. Quindi si rivolgeva a società di leasing (da ritenersi estranee alla truffa archiettata), nello specifico la Sparkassen di Bolzano e la Mercantile leasing di Firenze e ad esse indicava i “clienti” destinatari di beni in leasing. Della fornitura (naturalmente tutta fittizia) si occupava la banda che riceveva il pagamento dalle società di leasing. I destinatari dei beni potevano così evidenziare nei loro bilanci, e quindi anche nelle conseguenti dichiarazioni fiscali, i costi dei canoni di locazione grazie ai quali beneficiavano di deducibilità e di Iva detraibile. Al contempo, dopo aver ricevuto il denaro da parte delle società di leasing per il bene mai fornito, l'organizzazione provvedeva alla spartizione delle somme. L'80% di queste finiva agli utilizzatori finali dei beni mentre il 15% se lo intascava la banda. In questo modo si creava una cospicua liquidità di denaro “in “nero” nella disponibilità di chi era coinvolto nella frode. Qualora le società di leasing fossero andate a verificare l'effettiva esistenza dei beni in locazione, l'organizzazione si occupava di spostare ora qua ora là il bene in questione.
Secondo le risultanze dell'indagine era Pistillo ad occuparsi dei contatti con queste società. Falda era già stato oggetto di un'indagine analoga, sempre per frodi tramite le società di leasing, condotta dalla Guardia di finanza di Vicenza e nei suoi confronti era stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

lunedì 20 dicembre 2010

Natale Rabbia & Sdegno


Come tutti i papà del mondo questa sera sono andato ad assistere la recita del proprio figlio, organizzata dalla scuola.

L'unica cosa che mitigava la rabbia e lo sdegno che avevo era il fatto che io ero lì per mio figlio e per ringraziare con la mia presenza le insegnanti che si sono impegnate, prodigate e adattate a fare la recita di fine anno in un luogo assolutamente non idoneo a tale scopo, la struttura di metallo del parco giochi di granella.

Per chi non la conoscesse è seplicemente una struttura composta da 6 capriate che sostengono delle lamiere che fanno da tetto pe run totale di 30x5 metri ... ma non avevo il metro per misurare con esattezza, i lati corti sono chiusi, mentre uno dei lati lunghi ha un muro di cinta come chiusura e l'altro da aperto che era è stato chiuso con un Naylon pesante per tutta la sua lunghezza.

All'intermno eravano stipati in più di 200 persone .... non tiro nemmeno in ballo, se non ora e blandamente, i fattori di sicurezza completamente disattesi per forza di cose.

In una struttura così in cui è impossibile fare in modo che il sonoro si diffondesse in maniera adeguata se non alle prime file, i bambini hanno fatto la recita mentre i genitori, per poter vedere i propri figli dovevano alternarsi in una ola spontanea per poter dare la possibilità a tutti a turno di vedere i propri bambini per qualche secondo ... vedere ... perchè di sentire non se ne parla nemmeno ... solamente chi vi era veramente vicino poteva godere appieno dei risultati ottenuti dai bambini.

La rabbia e lo sdegno che mi hanno assalito non sono dovuti al sacrificio a cui, immagino, si siano sottoposte le maestre e gli organizzatori e per ultimi noi genitori, ma al fatto che tale sacrificio è stato fatto senza che vi sia un progetto per il benedetto auditorium che Tezze attende da anni, che per anni gli è stato promesso e che ora è stato bloccatto perchè ritenuto non adeguato ma senza dare un minimo di indicazione su quando e come verrà fatto.

Questa condizione di arrangiarsi è diffusa in tutta Tezze e non solo nella mia frazione, perchè anche alla festa della fine della scuola centrale di Tezze sono anni che si tirà su una tensostruttura apposta per fare la festa e ogni anno ci sono i soliti problemi di audio e di visione del palco, per non parlare della promessa di un nuovo auditorium.

Chi è stato eletto è stato legittimato a decidere e quindi ha tutto il diritto di bloccare un progetto che ritiene inadeguato, ma deve prodigarsi affinchè la popolazione abbia un luogo di aggregazione ottimale per eventi del genere.



venerdì 17 dicembre 2010

Tezze sul Brenta: Consiglio comunale 20/12/2010

ODG Consiglio Comunale

E' convocata la riunione del Consiglio Comunale, in sessione straordinaria, che avrà luogo il giorno di Lunedì 20.12.2010 alle ore 19,30 in prima convocazione presso la sala Consiliare, per la trattazione del seguente o.d.g.:

1. Approvazione verbali seduta precedente del 30.11.2010 (n° 5).
2. Esame e discussione mozione presentata in data 30.11.2010 ed in data 14.12.2010 dai Consiglieri Comunali Bastianon, Dalla Via e Toso inerente l’apertura di uno sportello staccato degli uffici anagrafe e servizi al cittadino nella frazione di Belvedere.
3. Esame e discussione mozione presentata in data 14.12.2010 dal Gruppo Consiliare Lega Nord – Liga Veneta / Forza Tezze sui rifiuti provenienti dalla Campania.
4. Servizio di distribuzione del gas naturale nel territorio del Comune di Tezze sul Brenta. Indirizzi per la gestione nel periodo gennaio 2011 – giugno 2011 – dicembre 2011.
5. Art. 3, commi 27-33, della Legge Finanziaria 2008. Ricognizione delle società partecipate dal Comune di Tezze sul Brenta.
6. Esecuzione Ordinanza 07.7.2010, pronunciata dal G.I. del Tribunale di Bassano del Grappa. Concessione provvisoria esecuzione del Decreto Ingiuntivo n. 698 dell’11.10.2006.
7. Art. 79 bis L.R. n. 61/1985. Misure preventive e protettive da predisporre negli edifici per l’accesso, il transito e l’esecuzione dei lavori di manutenzione in quota, in condizioni di sicurezza. Integrazione del vigente Regolamento Edilizio.
8. Presa d’atto mancanza di osservazioni ed approvazione variante n. 2 al P.P. Produttivo D1/24 in località Baracche, approvato con la delibera di C.C. n. 11 del 02.03.2009. Ditte Soc. Paola e altri.
9. Modifica all’art. 4 del Regolamento degli impianti pubblicitari approvato con la delibera di C.C. n. 74 del 14.11.1998 ed integrato con la delibera di C.C. n. 23 del 22.05.2008.
10. Approvazione criteri generali per la definizione del nuovo regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi alla luce dei princìpi dettati dal D.Lgs 150/2009.

sabato 27 novembre 2010

Tezze sul Brenta: Consiglio comunale 30/11/2010

ODG Consiglio Comunale

E' convocata la riunione del Consiglio Comunale, in sessione straordinaria, che avrà luogo il giorno di Martedì 30.11.2010 alle ore 20,30 in prima convocazione presso la sala Consiliare, per la trattazione del seguente o.d.g.:

1. Approvazione verbali seduta precedente del 10.11.2010 (n° 5).
2. Risposta all’interrogazione presentata in data 23.11.2010 dai Consiglieri Cuccarollo e Guzzi in merito all’assegnazione dell’incarico di bonifica del sito inquinato ex Galvanica PM alla ditta Sinergeo srl.
3. Risposta all’interrogazione presentata in data 23.11.2010 dai Consiglieri Cuccarollo e Guzzi in merito agli intendimenti dell’Amministrazione Comunale per il 150° anniversario dell’unità d’Italia.
4. Esame della quinta variazione ed assestamento al bilancio 2010.
5. Presa d’atto mancanza di osservazioni ed approvazione P.d.L. Residenziale comparti C2/15 e C2/16 in località Belvedere denominato “Vivanda Chiminello Ida”. Ditte Apostoli Alberta, Apostoli Cappello Alessandro, Apostoli Anna Rosa, Lucietto Nadia, Sandri Maurizio e Lucietto Maria.

Prima dell’inizio della seduta il Sindaco, anche con l’ausilio di immagini, relazionerà in merito alla importante opera di soccorso che la locale Protezione Civile ha effettuato presso le popolazioni alluvionate di Vicenza, Rettorgole e Cresole di Caldogno.

giovedì 25 novembre 2010

Nucleare ... Why Not ? ....

Ecco un estratto della serata che si è tenuta a Nove sul nucleare.
Gianni Tamino spiega le ragioni per cui il nucleare non è la risposta ai "problemi" energetici che ci troviamo ad affrontare.
L'intervento è ai massimi livelli, anche se purtroppo la ripresa è amatoriale e l'audio non è orrimale.


domenica 21 novembre 2010

Video serata sulla Superstrada pedemontana veneta.


Il Meetup "Amici di Beppe Grillo" di Bassano del Grappa organizza una serata per cercare di informare la popolazione, tramite la proiezione di alcuni video, principalmente su ciò che sarà la Pedemontana Veneta e come si inserirà nel territorio Veneto.
Inoltre verranno proietatti dei video riguardanti il riciclo dei rifiuti e il nucleare.
L'evento si terrà presso il
"Ridotto Remondini" in via SS.Trinità 8/c a Bassano del Grappa.
Alle ore 20:45

martedì 16 novembre 2010

Estratto video sulla Pedemontana Veneta, incontro a Trevignano

Qui sotto troverete un estratto della serata tenutasi a Trevignano l'8/11/2010.

Il relatore è Carlo Giacomini, Urbanista, docente all'università di Venezia e parla diffusamente della Superstrada a Pagamento Pedemontana Veneta.

Il Video è molto interessante consiglio caldamente la visione.

giovedì 4 novembre 2010

Si parla di pedemontana a Trevignano


Segnalo questa assemblea che si terrà a Trevignano Lunedì 8 Novembre alle ore 20:45.
Questa assemblea è molto importante in quanto verrà riportata anche l'esperienza della "utilissimo" passante di Mestre, per fare il quale si erano promesse opere compensative ai comuni interessati, ma a quanto pare queste compensazioni stentano ad essere fatte ....

Vi invito a partecipare, anche se comunque cercherò di rendere disponibili in internet o tramite DVD il video della serata.

lunedì 1 novembre 2010

Non serve essere animalisti per indignarsi di fronte a queste cose!
















Vi invito ad informarvi sulla questione dell'allevamento di Green Hill (Montichiari Brescia) , allevamento italiano di cani destinati ad una vita passata nei laboratori di tutta europa a fare da cavia per esperimenti che sono stati dimostrati essere inutili ancor prima che crudeli.

Qui il sito per iniziare a capire cosa sia Greeh Hill ... che nonè comunque l'unico.

mercoledì 27 ottobre 2010

A Tezze non deve esserci campanilismo ... ma era comunque alimentato.

Apprendo stasera, dal consiglio comunale, con rammarico che :

1) Non vi è ancora una idea, o comunque viene tenuta nascosta alla popolazione di dove fare una sala/teatro ad uso della comunità tutta di Tezze sul brenta

2) Che l'amministrazione precedente aveva intenzione di fare più d'una sala polivalente ... quindi più piccole e più raggiungibili, da quelli che vi abitano vicini. E se vi sono grandi eventi ? cosa si fà metà gente da una parte e metà dall'altra ? e comunque direi che è il caso di farne intanto una bella e abbastanza capiente ... visto che a Tezze sono volate solo promesse sin'ora.

3) che la motivazione al punto 2 sarebbe che da queste parti c'è campanilismo, il che è vero, ma invece di abbattere queste false barriere è meglio alimentarle perchè tanto se la sala si fa a Tezze quelli di Belvedere non ci vengono .... bella pensata ... geni assoluti ... meglio creare ancor più divisione ... non è che magari il problema è che a Tezze vi è una viabilità da piangere, sopratutto per quanto riguarda la mobilità a piedi o in bici, a Tezze vi sono tante piste ciclabili di qualche centianaio di metri e poche collegate l'una con l'altra.


martedì 26 ottobre 2010

Pedemontana: Una cicatrice lunga quasi 100 KM

Sabato scorso si è tenuto a Villaverla un incontro informativo e "attivo" sulla famosa pedemontana Veneta.

Durante la mattinata è stato proiettato un nuovo documentario (sotto troverete un estratto).

La giornata si proponeva inoltre di raccogliere adesioni da persone interessate da esproprio o che si trovano a meno di 40 metri dal tracciato della pedemontana e simpatizzanti che vogliano e possano portare un loro aiuto monetario per il sostenimento dei ricorsi al tar del Lazio che Italia Nostra e vari comitati della valle dell'Agno si propongo di fare in questa settimana (i tempi sono strettissimi).

Durante la mattinata sono emerse molte cose ... una tra le più sconvolgenti è che la mancata adesione da parte di molti coltivatori è causato dalla campagna che la Coldiretti ha portato avanti consigliando i propri iscritti a non presentare ricorso altrimenti perderebbero l'indennizzo.

Naturalmente questa sembra più una intimidazione che un consiglio.

Un'altra notizia importante che mai verrà promossa è che vi sono state negli anni dei suggerimenti per una strada meno impattante, che vada a potenziare quelle che già ci sono con un piccolo tratto nuovo (vedere il video più sotto dell'intervento del sindaco di Villaverla) che serva veramente ai Veneti e non che sia semplicemente il mezzo per far passare una marea di veicoli che da Kiev andranno a Lisbona.

Sotto riporto un estratto del video questa pedemotana offende i veneti, trasmesso in sala e un minimo estratto degli interventi dei relatori.

Da vedere assolutamente, se vi sarà possibilità di proiettare l'intero video farò sapere


Estratto dal Documentario Questa pedemontana offende i Veneti


Intervento del sindaco di Villaverla Egidio Bicego, il quale farà ricorso (unico sindaco ... per ora su 36 comuni interessati dalla devastazione):





Interveno interesantissimo (diviso in 2 Parti) del segretario generale FILT:






lunedì 18 ottobre 2010

Incontri con l'Ambiente


Volevo segnalare due appuntamenti che secondo me sono molto importanti per quanto riguarda la consapevolezza di cosa stia accadendo attorno a noi.

1) Il primo appuntamento riguarda prettamente Tezze sul Brenta ed è una assemblea indetta dal comune di Tezze in cui si parlerà di salute e ambiente.
L'Assemblea si terrà
Mercoledì 20 Ottobre alle 20:30
presso gli impianti sportivi di campagnari in via XXV Aprile
(Primo Piano).
E` opportuno c he la popolazione intervenga e faccia le domande che più le stanno a cuore sulla situazione dell'ambiente a Tezze sul Brenta, territorio martoriato da un inquinamento che perdura da più di 35 anni.

2) Il secondo appuntamento riguarda tutto il veneto, il quale verrà attraversato da una cicatrice che si preannuncia essere un ennesimo disastro ambientale e sociale.

L'incontro si terrà a
Villaverla Sabato 23 Ottobre ore 9:30 (Mattino)
Presso il teatro parrochiale Card. Elia Dalla Costa
Interverranno molti esperti e giornalisti.

Anche questo appuntamento è fondamentale per capire cosa ci aspetterà e quindi avere consapevolezza di quello che è stato scelto per noi senza darci voce n capitolo.

mercoledì 6 ottobre 2010

Pedemontana veneta di tutti ma per nessuno

E` stato deciso che il veneto debba essere attraversato da una striscia di asfalto che lo devsterà per chilometri e chilotri.

Gli espropri sono a buon punto e sembra che tutto sia già stato deciso ... sin nei minimi particolari, come non far pagare l'importo (per 12 anni) a coloro che abitano nel raggio di 21 kilometri da uno svincolo ... con un Telepass per famiglia ...

Il punto principale è che questa grandiosa opera non servirà a decongestionare il nostro traffico, ma porterà nuovo traffico attrrabverso il veneto e quindi aggiungerà emissione di inquinamento ad una zona che riuslta essere già tra le più inquinate al mondo. Infatti la Pedemontana non è altro che un tratto di quello che sarà il corridoio 5 paneuropeo Lisbona-Kiev.

Vi sono molti siti che ne parlano molto approfonditamente, segnalo questo:

http://difesasaluteterritorio.blogspot.com/

mercoledì 15 settembre 2010

L'impronta dell'acqua

In internet si trovano sempre cose interessanti che ti aiutano a riflettere ... basta cercare.

Mi sono imbattuto in questo sito nel quale vengono messi in evidenza i quantitativi di acqua utilizzati per produrre le cose che utilizziamo:
1 foglio A4 10 Litri di Acqua
1 Kg di Mais 900 Litri di Acqua
1 lt Latte 1000 Litri di Acqua
1 Tazza di caffè 140 Litri di Acqua
e così via .....

Inoltre in quet'altra pagina si può calcolare la propria "impronta dell'acqua", cioè una stima di quanta acqua viene utilizzata nella nostra vita di tutti i giorni.

Nuovo consiglio comunale 21/09/2010

http://www.comune.tezze.vi.it/Servizi/ODG-Consiglio-Comunale.html
E' convocata la riunione del Consiglio Comunale, in sessione straordinaria, che avrà luogo il giorno di Martedì 21.09.2010 alle ore 20,30 in prima convocazione presso la sala Consiliare, per la trattazione del seguente o.d.g.:

1. Approvazione verbali seduta precedente del 14.07.2010 (n° 4).
2. Risposta alla interrogazione presentata in data 18.6.2010 dai Consiglieri Bastianon e Toso.
3. Ratifica della deliberazione di Giunta Comunale nr. 164 del 18.8.2010 avente per oggetto “Seconda variazione urgente al bilancio di previsione 2010, ai sensi art. 175 comma 4 del TUEL 18.8.2000 nr. 267 e modifica PEG 2010”.
4. Esame ed approvazione della terza variazione al bilancio di previsione 2010.
5. Presa d’atto del rispetto degli equilibri di bilancio e dello stato di attuazione dei programmi – Esercizio 2010.
6. Convenzione con il Comune di Pozzoleone per l’accesso al servizio di asilo nido presso la struttura “Piccolo Principe” di Scaldaferro – anno scolastico 2010-2011.
7. Presa d’atto mancanza di osservazioni ed approvazione Variante Parziale al P.R.G. ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 447/98 e 440/2000. Variante al P.C. n. 8458 per l’ampliamento di un edificio produttivo (ditta Target Point).
8. Modifica ed integrazione alla delibera di Consiglio Comunale n. 63 del 28.10.2009 riguardante le modalità applicative degli interventi previsti dalla L.R. n. 14/09 “Piano Casa”.

domenica 15 agosto 2010

Buone vacanze!

Per i prossimi giorni andrò in vacanza ... non che abbia scritto molto ultimamente ... comunque vi lascio un nuovo gadget sulla colonna di destra ... stò riscoprendo un gioco che non ho mai approfondito molto.

Ciao e buone vacanze!

venerdì 9 luglio 2010

14/07/2010: Prossimo consiglio comunale a Tezze sul Brenta

ODG Consiglio Comunale

E' convocata la riunione del Consiglio Comunale, in sessione straordinaria, che avrà luogo il giorno di Mercoledì 14.07.2010 alle ore 20,30 in prima convocazione presso la sala Consiliare, per la trattazione del seguente o.d.g.:

1. Approvazione verbali seduta precedente del 22.06.2010 (n° 2).
2. Ratifica della Deliberazione di Giunta Comunale n. 121 del 16.06.2010 avente per oggetto: “Prima variazione urgente al Bilancio di Previsione 2010, ai sensi art. 175 comma 4 del TUEL 18/08/2000 n. 267 e modifica P.E.G. 2010”.
3. Approvazione schema di convenzione per la realizzazione di una rotatoria incrocio SS.47 - Via Mottinello - Via Laghi, ed interventi su strade di confine tra i comuni di Cittadella e Tezze sul Brenta.
4. Formulazione osservazione al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (P.T.C.P.) della Provincia di Vicenza, adottato con delibera di Consiglio Provinciale n. 40 del 20.05.2010.

mercoledì 16 giugno 2010

Tezze sul Brenta: 22/06/2010 consiglio comunale e risposta del comune per la petizione sull'acqua

Prossimo consiglio comunale 22/06/2010:

http://www.comune.tezze.vi.it/Servizi/ODG-Consiglio-Comunale.html


Il comune mi ha risposto in merito alla petizione che dei cittadini di Tezze sul Brenta, mi hanno inviato il verbale dell'ultima seduta del consiglio, all'interno del quale non vi è stato riportato il fatto che è stato fatto notare che non è stata presa in considerazione la pertizione dei cittadini, ma semplicemente si rimanda a delle registrazioni audio conservate in comune.

Assieme al verbale vi sono 6 righe 6 di presentazione in cui si ritiene soddisfatta la richiesta dei cittadini di "assumere da parte del consiglio comunale di un atto formale a favore dell'acqua", in realtà i cittadini hanno chiesto sopratutto la modifica dello statuto comunale per contrastare una eventuale privatizzazione del servizio idrico, cosa che non è nemmeno stata discussa e portata a conoscenza degli assessori e dei consiglieri nonostante l'espressa richiesta di far veicolare formalmente la petizione all'atto della sua presentazione.

Sarà anche vero che il comune avesse in serbo la "sua" presa di posizione da tempo nei confronti della privatizzazione che avanza, ma per essere più vicini ai cittadini li deve anche perlomeno ascoltare e non solo fare finta, alla fine comunque l'ordine del giorno del consiglio precedente non aveva nella sua prima stesura la presa di posizione per la difesa dell'acqua pubblica.

lunedì 7 giugno 2010

Scuola: taglia e scopri come occupare i genitori che non hanno lavoro ..

In questi giorni la scuola di mio figlio ha inviato dei volantini che avvertono che il prossimo anno a causa dell'organico assegnato alla scuola, non sarà possibile rispettare l'orario continuato per il quale molti genitori hanno scelto proprio la scuola di Granella.

Uno dei pomeriggi verrà soppresso e verranno diminuite le ore d'istruzione, questo vuol dire una compressione degli insegnamenti e questo non è un bene per chi deve apprendere.

Non so a chi dirigere per bene i miei ringraziamenti ... ma è indubbio che questo disagio sia figlio delle mannaie affondate nella scuola.

PS: Non ho ancora ricevuto una risposta dal comune, prevista da statuto, rispetto alla petizione consegnata il 4/5/2010.
- 26 giorni

giovedì 27 maggio 2010

Tezze sul Brenta: Acqua pubblica e inesattezze sull' Europa

Ieri sera al consiglio comunale a Tezze sul Brenta è stata approvata all'unanimità una mozione per l'acqua affinchè sia considerata un bene comune indispensabile e la sua gestione debba essere priva di rilevanza economica.
Ciò che è stato approvato, secondo le parole del vice sindaco Pellanda, non ha nulla a che fare con la raccolta firme che i cittadini di Tezze hanno fatto e che della quale, il vice sindaco ha asserito aver letto e aver contato tutte e 172 le firme raccolte.
Ne deduco quindi che in questa questione perlomeo non si è ascoltata la popolazione di Tezze che ha chiesto la modifica dello statuto comunale, nemmeno si è discussa la questione, forse perchè si pensa che in questo caso ci siano MERITI da dividere, tant'è che il sindaco Lago si attendeva degli applausi, invece per quanto riguarda la difesa dei beni comuni come l'acqua ci sono solo DOVERI da svolgere per la loro difesa.
La popolazione di Tezze ha fatto il suo dovere, il consiglio comunale può dire di averlo fatto fino in fondo ?

Secondo lo statuto dovrei ricevere (avendo io presentato la proposta citatdina) entro 60 giorni dalla consegna una risposta formale in merito alla petizione, che non è stata trasmessa alle minoranze e agli assessori come richiesto in testa alla petizione.


Per quanto riguarda l'appunto dell'assessore Mauro Lago, che ha asserito che la legge che permette di privatizzare la gestione dell'acqua è "il recepimento di una direttiva Europea", devo dire che è una asserzione assolutamente falsa, in quanto l'Europa lascia assoluta libertà agli stati membri di decidere se i i servizi locali debba o meno fare ricorso al Mercato. Per esempio a

A parigi dove l'acqua è stata privatatizzata per 25 anni è stata possibile grazie alle leggi Francesi, recentemente è passata alla gestione pubblica grazie proprio al recepimento della norma Europea.

domenica 23 maggio 2010

Tezze sul Brenta: Acqua pubblica in consiglio comunale.

Mercoledì 26 Maggio in consiglio comunale si parlerà di acqua pubblica (punto 5). Sembra scontato (mi rendo conto in molte occasioni che non lo è), ma comunque ricordo che i consigli comunali sono pubblici e che la popolazione è invitata a parteciparvi.


ODG Consiglio Comunale

E' convocata la riunione del Consiglio Comunale, in sessione ordinaria, che avrà luogo il giorno di Mercoledì 26.05.2010 alle ore 20,30 in prima convocazione presso la sala Consiliare, per la trattazione del seguente o.d.g.:

1. Approvazione verbali seduta precedente del 26.04.2010 (n. 9).

2. Comunicazioni del Sindaco

3. Esame ed approvazione del rendiconto di gestione – esercizio 2009.

4. Approvazione atto di indirizzo per la regolamentazione dei rapporti soggettivi pubblici e terzo settore, con particolare riferimento ai sistemi di affidamento dei servizi alle Cooperative Sociali.

5. Atto di indirizzo a favore della gestione pubblica dell’acqua.


6. Scioglimento consensuale della convenzione per il servizio di Segreteria Comunale in forma associata tra i Comuni di Zugliano e Tezze sul Brenta.

7. Approvazione convenzione con l’Amministrazione Provinciale di Vicenza per l’istituzione dell’Ufficio Unico di Avvocatura.

8. Variante parziale al P.R.G. ai sensi dell’art. 50 comma 4 lett. b) L.R. 61/85. Nuova perimetrazione del lotto edificabile sito in viale Brenta di proprietà del Sig. Bodo Renato. Presa atto mancanza di osservazioni ed approvazione.

9. Definizione del valore residuo degli impianti di distribuzione del gas metano nel territorio di Tezze sul Brenta in contraddittorio con la ditta Ascopiave.

giovedì 20 maggio 2010

Troppi Tumori aTezze sul Brenta !?

Ho ricevuto e volentieri pubblico (con il premesso dell'autore) una lettera aperta scritta da un cittadino Tedaroto in merito allla percezione di aumento di casi di tumore a Tezze.

Oggetto: Tumori a Tezze sul Brenta (VI)


c.a. Egr. sig. Sindaco di Tezze sul Brenta
c.a. Egr. sig. Assessore alla salute pubblica di Tezze sul Brenta
c.a. Egr. sig. Assessore alla salute della Regione Veneto

c/c Giornale di Vicenza
c/c Gazzettino
c/c Corriere del Veneto


Egregi Sig.ri,
in quanto cittadino di Tezze sul Brenta, mi sento preoccupato, ma anche responsabilizzato nel sollevare una questione di salute pubblica, che a mio
del tutto personale giudizio, sta colpendo silenziosamente, ma impietosamente, il territorio comunale in cui abito, ed in particolar modo la frazione di Stroppari.
Nell'ultimo periodo continuo purtroppo a sentire dell'insorgenza di tumori, in persone di giovane e media età, che mi fanno purtroppo pensare ad una possibile collusione, tra l'inquinamento a cui siamo stati e siamo attualmente sottoposti, nel nostro territorio comunale, mi riferisco in primis all'inquinamento da cromo esavalente della ben nota vicenda.
Ripeto, che trattandosi di informazioni del tutto personali, ma sottolineo sicuramente reali, mi viene giocoforza facile pensare, che il ns. territorio
sia purtroppo diventato, passatemi il termine, ad alto rischio ambientale, e per tale ragione credo utile, nonché doveroso, suggerire alla autorità, quindi a voi, la necessità di fare una verifica epidemiologica, per capire se il tasso tumorale a cui siamo sottoposti è da considerarsi statisticamente accettabile, ammesso che possa esserlo, o se invece il numero di persone affette da tumore, all'interno della ns. comunità di Tezze sul Brenta, sia invece un dato sopra la media nazionale ed a questo punto prendere iniziative di prevenzione e protezione adeguate.
I dati a mia disposizione sono, come detto, non sicuramente ufficiali, ma mi sembrerebbe logico pensare che le autorità preposte alla salute pubblica, quindi le persone a cui invio questa email, abbiano le conoscenze, i mezzi e le autorizzazioni per poter disporre un controllo in questo senso.
Le mie possibilità si fermano a questa email, che mi rendo conto da parte vostra potrebbe anche non essere tenuta in considerazione, in ogni caso vi ringrazio per l'att.ne e nella speranza che possiate approfondire l'argomento, porgo distinti saluti.

Enrico

domenica 16 maggio 2010

Raccolta firme per referendum contro la privatizzazione dell'acqua a S.Pietro di Rosà e Cartigliano

Segnalo a chi mi legge che domenica prossima 23/05 al mattino vi saranno due banchetti per la raccolta firme per indire i referendum contro la privatizzazione dell'acqua, nelle vicinanze di Tezze sul Brenta.
Quindi domenica 23/05
- Cartigliano al mattino, in occasione della marcia di Villa Cappello
- S.Pietro di Rosà in piazza a San Pietro di Rosà sempre al mattino

Se non siete andati ancora a firmare per questa causa comune vi esorto ad approffittare di questa occasione.

Inoltre ricordo ce se volete dare un aiuto per raccogliere le firme basta che mi segnaliate la vostra disponibilità.

domenica 9 maggio 2010

Appuntamenti per la raccolta delle firme pro-referendum contro la privatizzazione del Forum dei movimenti per l'Acqua

Quì in calce troverete gli appuntamenti programmati per tutto il mese di maggio per la raccolta delle firme per indire tre referendum per l'abolizione di 3 articoli di legge che permetteranno alle multinazionali private di speculare sull'acqua.
Ricordo, per chi non lo sapesse, che questo tipo di raccolta delle firme è molto severa e regolamentata quindi è necessario presentarsi con una carta d'identita o la patente, inoltre, la raccolta delle firme viene fatta per comune dove si va a votare (il motivo è puramente organizzativo ma se sottovalutato rende difficile la fase di presentazioen delle firme) quindi se non siete di un comune del vicentino è meglio che andiate a firmare in un banchetto che sicuramente verrà allestito vicino a casa vostra, per controllare i banchetti più vicini potete adare in questa pagina del sito del forum dei movimenti per l'acqua.

Se volete aiutare per la raccolat firme, contattatemi (emanuele.bonin@inwind.it) magari anticipandomi la vostra disponibilità.

Bassano del Grappa
Giovedì 13/05 8.00 - 13.00 Via verci (uffici demografici)
Sabato 15/05 8.00 - 13.00 Piazzotto montevecchio (fioriera di Via Menarola)
Domenica 16/05 9.00 - 19.30 P.zza Garibaldi (Fontana Lato ovest)
Giovedì 20/05 8.00 - 13.00 Via Matteotti (Civico 19)
Sabato 22/05 8.00 - 13.00 Via verci (uffici demografici)
Domenica 23/05 9.00 -19.30 P.zza Libertà (Porticato Edicola)
Giovedì 27/05 8.00 - 13.00 Via verci (uffici demografici)
Sabato 29/05 9.00 -19.30 ?
Domenica 30/05 9.00 -19.30 Via da Ponte (Civico 27)

Marostica
Martedì 11/05 8.30-13
Martedì 18/05 8.30-13
Martedì 25/05 8.30-13
Domenica 30/05 8.30-13
Domenica 06/06 8.30-13

Nove
Domenica 16/05 8.30-13 (Mattina)

Cartigliano
Domenica 23/05 8.30-13 (Mattina)

giovedì 6 maggio 2010

Acqua: Raccolta firme per Referendum

Dal 24 Aprile per tre mesi, a Bassano, ma presto anche in altri comuni, si raccolgono le firme per indire tre referendum che si prefiggono di eliminare tre articoli di legge in modo da impedire che la gestione dell'acqua possa essere privatizzata.

A Bassano del Grappa ci si propone di raccogliere le firme il Giovedì Sabato e Domenica.

Per chiarimenti andate nel sito del forum per l'acqua

Per la lista degli appuntamentiaggiornata andate in questa pagina .

Se volete dare la vostra disponibilità per aiutare a raccogliere le firme a Bassano, contattatemi che serve sempre una mano (emanuele.bonin@inwind.it).


La raccolta di firme, descritta nei due post precedenti, da me indetta, e che (PER ORA) è finita, riguardava SOLO Tezze sul Brenta, ho semplicemente messo in pratica un ulteriore suggerimento fatto dal forum dell'acqua per respingere la privatizzazione del servizio idrico sin dai comuni.

mercoledì 5 maggio 2010

Raccolta firme a Tezze su Tva Vicenza

Acqua: Presentata proposta di modifica dello statuto al comune di Tezze sul Brenta

Stamane mi sono recato in comune a Tezze sul Brenta per consegnare una petizione in cui si chiede al comune di Tezze sul Brenta di modificare lo statuto comunale aggiungendo un articolo (come suggerito dal "Forum dei movimenti per l'acqua") che indichi esplicitamente che l'acqua non deve essere un mezzo sul quale lucrare, specificando che la sua gestione deve essere priva di rilevanza economica.
Ringrazio tutti coloro che mi hanno aiutato spontaneamente durante la raccolta firme.



Di seguito il testo della proposta:

Al sindaco, agli assessori e ai consiglieri del comune di Tezze sul Brenta

Oggetto: Proposta (Ai sensi degli articoli 50/51/52 dello Statuto comunale del Comune di Tezze sul Brenta) concernente il diritto all’acqua e definizione del SII (Sistema Idrico Integrato) come privo di rilevanza economica

Proposta di delibera d’iniziativa popolare



PREMESSO CHE

a) L’acqua rappresenta fonte di vita insostituibile per gli ecosistemi, dalla cui disponibilità dipende il futuro degli esseri viventi.

b) L’acqua costituisce, pertanto, un bene comune dell’umanità, il bene comune universale, un bene comune pubblico , quindi indisponibile, che appartiene a tutti.

c) Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile: l’acqua non può essere proprietà di nessuno, bensì bene condiviso equamente da tutti, l’accesso all’acqua deve essere garantito a tutti come un servizio pubblico.

d) L’accesso all’acqua, già alla luce dell’attuale nuovo quadro legislativo, e sempre più in prospettiva, se non affrontato democraticamente, secondo principi di equità, giustizia e rispetto per l’ambiente, rappresenta:

  • una causa scatenante di tensione e conflitti all’interno della comunità internazionale;

  • una vera emergenza democratica e un terreno obbligato per autentici percorsi di pace sia a livello territoriale sia a livello nazionale e internazionale.

SOTTOLINEATO CHE

Su questa base Il “Forum dei movimenti per l'acqua”, al quale aderiscono gli amici di Beppe Grillo di Bassano del Grappa i quali promuovono l'iniziativa nel territorio, condivide e aderisce alla proposta di legge d’iniziativa popolare “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico”, e quindi ritiene necessario che il Parlamento proceda celermente alla sua discussione e approvazione.

SI PROPONE

1) riconoscere anche nel proprio Statuto Comunale il Diritto umano all’acqua, ossia l’accesso all’acqua come diritto umano, universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico;

2) riconoscere anche nel proprio Statuto Comunale che il servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, in quanto servizio pubblico essenziale per garantire l’accesso all’acqua per tutti e pari dignità umana a tutti i cittadini, e quindi la cui gestione va attuata attraverso gli Artt. 31 e 114 del d. lgas n. 267/2000;

3) nominare seduta stante, la Commissione consiliare con lo specifico compito di integrare/modificare lo Statuto secondo le indicazioni sopra specificate ed assegna alla stessa il termine di gg. 30 per la conclusione dei lavori da sottoporsi all’approvazione del successivo Consiglio Comunale;

4) promuovere nel proprio territorio una Cultura di salvaguardia della risorsa idrica e di iniziativa per la ripubblicizzazione del Servizio Idrico Integrato attraverso le seguenti azioni:

  • informazione della cittadinanza sui vari aspetti che riguardano l’acqua sul nostro territorio, sia ambientali che gestionali;

  • contrasto al crescente uso delle acque minerali e promuovere l’uso dell’acqua dell’acquedotto per usi idropotabili, a cominciare dagli uffici, dalle strutture e dalle mense scolastiche;

  • promozione di una campagna di informazione/sensibilizzazione sul Risparmio Idrico, con incentivazione dell’uso dei riduttori di flusso, nonché studi per l’introduzione dell’impianto idrico duale;

  • promozione, attraverso l’informazione, incentivi e la modulazione delle tariffe, della riduzione dei consumi in eccesso;

  • informazione puntuale della cittadinanza sulla qualità dell’acqua con pubblicazione delle analisi chimiche e biologiche in ogni quartiere e contrada;

  • promozione di tutte le iniziative finalizzate alla ripubblicizzazione del Servizio Idrico Integrato nel territorio di propria pertinenza.

4) aderire e sostenere le iniziative del Coordinamento Nazionale “Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato” recentemente costituitosi nell’ambito della Campagna Acqua Bene Comune che il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua sta portando avanti da circa tre anni;

5) sottoporre all’Assemblea dell’Ambito Territoriale Ottimale l’approvazione delle proposte e degli impegni sopra richiamati oltre ai seguenti:

  • sensibilizzazione all’importanza della riduzione dei consumi di acqua in eccesso attraverso informazione, incentivi, nonché attraverso una modulazione della tariffa tale da garantire la gratuità di almeno 50 litri per persona al giorno, quantità minima vitale definita dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità);

  • propone inoltre di destinare un centesimo al metro cubo di acqua consumata per interventi di costruzione di strutture di captazione e distribuzione di impianti idrici attraverso la cooperazione internazionale.


Lettera di presentazione in comune:

Tezze sul Brenta 05/05/2010

Alla cortese attenzione del sindaco, degli assessori tutti e dei consiglieri tutti del comune di Tezze sul Brenta



Oggetto: Presentazione petizione per proposta di delibera di iniziativa popolare


Il sottoscritto Bonin Emanuele, nella veste di semplice cittadino di Tezze sul Brenta, assieme ad altri cittadini di Tezze sul Brenta che spontaneamente mi hanno aiutato, abbiamo raccolto le firme necessarie alla presentazione di una petizione, secondo gli articoli 50/51/52 dello statuto del comune di Tezze sul Brenta, con una proposta di delibera concernente il diritto all'acqua e il fatto che la gestione della stessa debba essere priva di rilevanza economica, in parole povere non ci si può lucrare sopra.


Premetto che l'iniziativa è stata lanciata dal “Forum nazionale dei movimenti per l'acqua”, al quale aderisce anche il gruppo “Amici di Beppe Grillo di Bassano del Grappa”, del quale faccio parte e il quale sta cercando di diffondere questa iniziativa nei comuni dei suoi aderenti.


Questa proposta non ha alcuna valenza partitica, il Forum nazionale dei movimenti per l'acqua è una associazione di movimenti privi di qualsivoglia fine partitico, inoltre gli aderenti alla petizione sono cittadini di Tezze sul Brenta e non rappresentano, in questa raccolta firme, che loro stessi e la loro volontà di contrastare una legge già approvata in parlamento che renderà l'acqua una fonte di lucro alla fine del prossimo anno per le multinazionali private che stanno attendendo solamente l'entrata in vigore della legge stessa.


Già in molti comuni hanno aderito a questa proposta, o proposte simili (tra cui recentemente anche Bassano del Grappa):

Provincia di Asti, Provincia di Bari, Provincia di Chieti, Provincia di Lecce, Provincia di Torino, Provincia di Venezia, Comune di Acquaviva delle Fonti (BA), Comune di Alano di Piave (BL), Comune Altamura (BA), Comune di Amaseno (FR), Comune di Amblar (TN), , Comune di Arco (TN), Comune di Arona (NO), Comune di Bari, Comune di Belforte Monferrato (AL), Comune di Biccari (FG), Comune di Bitonto (BA), Comune di Bolzano, Comune di Bollate (MI), Comune di Borbona (RI), Comune di Bormio (SO), Comune di Bortigali (NU), Comune di Bovegno (BS), Comune di Bresso (MI), Comune di Brugherio (MI), Comune di Caldes (TN), Comune di Canelli (AT), Comune di Capannori (LU), Comune di Capriata d’Orba (AL), Comune di Carlantino (FG), Comune di Casalvecchio di Puglia (FG), Comune di Casamassima (BA), Comune di Casoli (CH), Comune di Casorate Sempione (VA), Comune di Cassano delle Murge (BA), Comune di Castellana Grotte (BA), Comune di Castello d’Annone (AT), Comune di Castelspina (AL), Comune di Castrignano dei Greci (LE), Comune di Castrovillari (CS), Comune di Cava de Tirreni (SA), Comune di Cava Manara (PV), Comune di Ceglie Messapica (BR), Comune di Cellino San Marco (BR), Comune di Cerignola (FG), Comune di Cerreto Laziale (RM), Comune di Cinisello Balsamo (MI), Comune di Cisternino (BR), Comune di Collegiove (RI), Comune di Cologno Monzese (MI), Comune di Corchiano (VT), Comune di Corigliano d’Otranto (LE) , Comune di Cormano (MI), Comune di Cosenza, Comune di Croviana (TN), Comune di Cusano Milanino (MI), Comune di Daverio (VA), Comune di Don (TN), Comune di Fabriano (AN), Comune di Fiavè (TN), Comune di Foggia, Comune di Fresonara (AL), Comune di Genazzano (RM), Comune di Giovinazzo (Ba), Comune di Giuliano Teatino (CH), Comune di Golasecca (VA), Comune di Gonnoscodina (OR), Comune di Grumo Appula (BA), Comune di Guspini (VS), Comune di Isera (TN), Comune di Jesi (AN), Comune di Lerma (AL), Comune di Limena (PD), Comune di Lizzanello (LE), Comune di Locorotondo (BA), Comune di Lurate Caccivio (CO), Comune di Luserna (TN), Comune di Maiolo (PU), Comune di Malalbergo (BO), Comune di Melpignano (LE), Comune di Mesagne (BR), Comune di Milena (CL), Comune di Montecopiolo (PU), Comune di Montorio Romano (RM), Comune di Muscoline (BS), Comune di Nago-Torbole (TN), Comune di Nocera Umbra (PG), Comune di Nociglia (LE), Comune di Oggiona con S. Stefano (VA), Comune di Ossana (TN), Comune di Ostuni (BR), Comune di Paderno Dugnano (MI), Comune di Pedavena (BL), Comune di Pescara, Comune di Pietrarubbia (PU), Comune di Pignataro Maggiore (CE), Comune di Pisticci (MT), Comune di Poggio Imperiale (FG), Comune di Povegliano Veronese (VR), Comune di Pozza di Fassa (TN), Comune di Predazzo (TN), Comune di Prevalle (BS), Comune di Rabbi (TN), Comune di Rignano Garganico (FG), Comune di Roseto Valfortore (FG), Comune di Rumo (TN), Comune di Salice Salentino (LE), Comundi di Samarate (VA), Comune di San Andrea del Garigliano (FR), Comune di San Benigno Canavese (TO), Comune di San Giacomo delle Seginate (MN), Comune di San Gregorio da Sassola (RM) , Comune di San Martino Valle Caudina (AV),n Comune di San Paolo di Civitate (FG), Comune di San Pietro Vernotico (BR), Comune di Sava (TA), Comune di Schio (VI), Comune di Sedini (SS), Comune di Segonzano (TN), Comune di Serravalle Scrivia (AL), Comune di Sesto San Giovanni (MI), Comune di Settimo Vittone (TO), Comune di Soraga (TN), Comune di Specchia (LE), Comune di Statte (TA), Comune di Stornara (FG), Comune di Supersano (LE), Comune di Tagliolo Monferrato (AL), Comune di Telve (TN), Comune di Terlizzi (BA), Comune di Terragnolo (TN), Comune di Torremaggiore (FG), Comune di Torricella (TA), Comune di Toffia (RI), Comune di Torino di Sangro (CH), Comune di Trichiana (BL), Comune di Valdisotto (SO), Comune di Valle Agricola (CE), Comune di Vigevano (PV), Comune di Vignola Falesina (TN), Comune di Villa Castelli (BR), Comune di Villa Lagarina (TN), Comune di Zoldo Alto (BL)


La lista aggiornata e completa la si trova al sito:

http://www.acquabenecomune.org/spip.php?article=2970


Inoltre, il 26/04/2010 anche l'A.T.O. Brenta ha deliberato, all'unanimità, in favore della gestione pubblica, delibera che dovreste aver già ricevuto e la quale verrebbe rafforzata da questa raccolta firme nata parallelamente.


Assieme a questa lettera si vuole consegnare al consiglio comunale la raccolta delle firme effettuata su 13 Moduli, ognuno riportante il testo dell'iniziativa, per un totale di 172 firme, in ottemperanza a quanto richiesto negli articoli 50/51/52 dello statuto comunale di Tezze sul Brenta.


Allego inoltre la delibera N.6 dell'A.T.O. Del 26/04/2010 in favore della gestione pubblica dell'acqua.


Consapevole che prenderete in seria considerazione la proposta di delibera vi porgo i miei più cordiali saluti.


Emanuele Bonin




lunedì 19 aprile 2010

Tezze sul Brenta: 26/04/2010 Consiglio Comunale

Il prossimo consiglio comunale a Tezze sul Brenta sarà lunedì 26/04/2010:

E' convocata la riunione del Consiglio Comunale, in sessione ordinaria, che avrà luogo il giorno di Lunedì 26.04.2010 alle ore 20,30 in prima convocazione presso la sala Consiliare, per la trattazione del seguente o.d.g.:

1. Approvazione verbali seduta precedente del 17.03.2010 (n. 10);
2. Imposta Comunale sugli Immobili. Approvazione delle aliquote e delle detrazioni d’imposta per l’anno 2010.
3. Addizionale Comunale all’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche. Conferma ell’aliquota per l’anno 2010.
4. Approvazione del piano triennale dei lavori pubblici (2010/2012) ed elenco annuale (2010) dei lavori.
5. Esame ed approvazione del Bilancio di Previsione 2010, del Bilancio Pluriennale e della Relazione Previsionale e Programmatica 2010/2011/2012.
6. Accantonamento della quota dei proventi derivanti dagli oneri di urbanizzazione secondaria per gli interventi concernenti gli edifici di culto. L.R. n. 44 del 20.08.1987. Anno 2010.
7. Presa d’atto mancanza di osservazioni ed approvazione variante al P.D.L. residenziale C2/12 adottato con la D.G. n. 26 del 17.02.2010. Ditte: Lago Antonio e Franco, Pegoraro Antonio e Zanon Maria Grazia.
8. Presa d’atto mancanza di osservazioni ed approvazione variante n. 1 al P.P. Produttivo D1/24 in località Baracche adottato con la D.G. n. 27 del 17.02.2010. Ditte Soc. Paola srl e altri.
9. Autorizzazione per la variazione di utilizzo di una parte di un fabbricato produttivo ai sensi dell’art.14 comma 5 delle N.T.A. – Ditta “Lunardon Fedelfranco” – Ditta subentrante “Sirius di Andolfatto Roberto”.

martedì 13 aprile 2010

Acqua, un bene che deve rimanere pubblico.





E` stata approvata una legge che permetterà ad aziende private, di norma multinazionali, di gestire il sistema di distribuzione dell'acqua pubblica.

Perchè questo non va bene ?
Non va bene in quanto se un privato entra nella gestione dell'acqua, egli avrà come unico e reale suo obbiettivo di fare profitto in modo da soddisfare i propri azionisti, non ascoltando le reali esigenze della popolazione, la quale nei migliori dei casi si troverà le bollette dell'acqua aumentate a dismisura.

Ma già adesso vi sono egstioni miste (vedi ETRA) pubblico/privato, cosa cambia ?
Già ora vi sono degli operatori misti pubblico/privato che operano nella distribuzione dell'acqua, ma la parte pubblica, nel momento in cui entrerà in vigore la legge, dovrà ridursi al massimo del 30%, quindi una percentuale veramente esigua.

Cosa possiamo fare per impedire ciò?
1) Sensibilizzare la popolazione al problema, riportando i molti esempi di grandi città come Parigi e normali comuni come Aprilia (ma gli esempi sono molti in italia e nel mondo), paesi in cui si è sperimentato per anni la gestione privata e ora si è tornati alla gestione pubblica in quanto nulla è migliorato se non i guadagni delle multinazionali a discapito dei cittadini.

2) A partire dal 24 Aprile 2010 partirà una campagna referendaria promossa dal "Forum Italiano dei movimenti per l'acqua" per abrogare tre leggi riguardanti la gestione dell'acqua in modo da impedirne la privatizzazione, aprire la strada alla ripublicizzazione e quindi impedirne il profitto. Sarà opportuno quindi seguire il sito del Forum per cercare dove poter apporre la propria firma.

domenica 28 marzo 2010

Motocross in Brenta: Multe Raddoppiate ... ma che si applichino ...


Leggo con piacere che qualcuno si è accorto del problema motocross in Brenta.
Le multe sono state raddoppiate ... speriamo solo che si applichino e che siano un deterrente, proprio alla domenica ecologica ne ho viste che una volta passatemi di fianco se ne sono andate vedendo che vi erano anche uomini in divisa.

Capisco che il problema è che per loro non c'è spazio adeguato quì a Tezze ma sicuramente non si può passare sopra ai regolamenti.
C'è da notare che purtroppo con la scusa che non ci sono piste pubbliche proprio i genitori dei ragazzi con la moto sono i primi a giustificarli, a tal proposito ricordo un anno in cui si stava lavorando alla festa della famiglia e c'erano anche donne e bambini ad assistere ai lavori di preparazione, un gruppo di motociclisti si ostinavano a passare ad alta velocità, alchè presi il mio telefonino e mi piazzai in un bivio in cui fossi stato ben visibile, cominciai a riprenderli .... e tutti si sono accertati di avere la targa coperta una volta scoperto cosa stavo facendo, chi non l'aveva coperta dal nastro adesivo ci passava una mano sopra. Il mio era un gesto dissuasorio, infatti non passarono più (per di là almeno).

Dopo una settimana incontrai una delle signore con le quali collaborai a iniziative della scuola e riproverò me perchè suo figlio lo dovevo lasciare stare che a Tezze non ci sono piste, naturalmente non me ne stetti zitto, ma il punto è che prima di dissuadere i motocrossers ... vanno istruiti i loro genitori e magari rediretti a piste in cui il motocross è possibile.

domenica 21 marzo 2010

Giornata ecologica: raccolta veramente stupefacente.


Oggi si è svolta la giornata ecologica, giornata in cui si invitano i cittadini e in particolar modo i bambini a ripulire gli argini del brenta dalla inciviltà di alcune persone che non rispettano il proprio l'altrui territorio, pensando che non sia un fatto loro, insudiciandolo di rifiuti.

Ogni anno che passa ... mi soprendo sempre di quello che trovo ... quest'anno sono stato letteralmente stupefatto dalla quantità ma anche dalla qualità dei rifiuti che ho trovato ... in un'area veramente ristretta, cioè sotto il ponte di Tezze nella sponda Tedarota.
Innanzitutto ho trovato sparsi come se fatto scoppiare i rifiuti da ristorante completi di scontrini, gratat e vinci usati comande al tavolo eccetera ... ma la cosa che più mi ha impressioanto è stato il ritrovamento, sempre sotto il ponte, di 20 boccette 20 di METADONE usate da poco (vista la data del lotto).
Per chi non lo sapesse è uno stupefacente usato per uscire dal mondo della droga (peccato che anch'esso provochi assuefazione), quindi la sua somministrazione può essere fatta solo in ospedale, il quale lo deve smaltire in maniera opportuna, escluderei che sia stato un ospedale a butatre così le boccette ... sono più propenso a pensare che sia frutto di un furto e sia stato rivenduto a tossicodipendenti i quali li hanno abbandonati sotto il ponte.
Premesso questo, una segnalazione ai carabinieri è d'obbligo, in quanto probabilmente c'è o ci sarà da qualche parte una denuncia di furto di stupecenti e quindi potrà essere ricostruito il percorso della merce trafugata.
Alla consegna del materiale all'ufficio ecologia di Tezze sono stato rassicurato che tale segnalazione verrà fatta.

giovedì 18 marzo 2010

Campetto a Granella ... sempre aperto ?

Stasera (18/03/2010) mi era giunta notizia che al campetto di Granella ci sarebbe stata un'altra riunione, questa volta indetta dal "Nuovo Comitato di Animazione & Volontariato" alle ore 21:00.

Mi sono presentato alle 20:50 .... ma era tutto deserto, il tornello comunque era aperto.
Avendo saputo che c'era anche la partita della Juventus fino alle 21:00 ho pensato che quella fosse la causa per cui nessuno a quell'ora fosse presente quindi decisi di riprovare in seconda auto-convocazione alle 21:15 .... ma nulla ... ed il tornello era ancora aperto.

Mi chiedo se qualcuno si fosse dimenticato di chiudere con il nuovo lucchetto il tornello.

mercoledì 17 marzo 2010

Incontro sulle Nuove Tecnologie: Da Tezze alla Cina


Giovedì 25 Marzo 2010 ore 20:30
Si terrà alla sala consigliare di Tezze sul brenta un
bellissimo incontro con il professor Lorenzo Vangelista,
docente di Telecomunicazioni all'università di Padova.

Il titolo della conferenza è "Da Tezze alla Cina e ritorno" il professore parlerà della proria esperienza e delle nuove tecnologie a disposizione delle telecomunicazioni in maniera semplice e accattivante.

La serata si preannuncia effervescente e divertente, tutti sono invitati (AGGRATISE 8)) specialmente i giovani.


Comitato parco di granella: chiarimenti in consiglio

Stasera in conmsiglio comunale, dopo una interpellanza, sono stati chiariti i motivi per cui è stata tolta la gestione del Parco di Granella al comitato ora uscente.

Praticamente oltre alla mancata rielezione dell'amministrazione del comitato, sono state rilevate dal comune i problemi che rimanevano irrisolti nel parco (penso si riferiscano agli stessi problemi che rilevai nel Blog ... non conoscendo però bene di chi fosse la responsabilità), inoltre sembra che vi fossero dei problemi su chi avesse le chiavi del parco stesso con conseguente cambio delle serrature ... creando malumore ... forse questo non giustifica comunque tutto questo livore.

martedì 16 marzo 2010

A Granella si vota (!?) il nuovo(?) comitato di gestione del parco giochi.

Ieri sera al centro anziani di Granella si è svolta una assemblea pubblica in cui all'ordine del giorno vi era la spiegazione delle modalità per la votazione che porterà alla nuova gestione della manutenzione del parco giochi di Granella.

Se una persona, come è successo a me, si fosse basata solo sulle comunicazioni arrivatele a casa, non avendo letto i giornali che pare abbiano riportato delle querelle tar il comitato "uscente" e l'amministrazione comunale, tale persona non avrebbe capito molto alla fine della serata.

Infatti tempo fà arrivo a casa un bigliettino che avvisava il fatto che il comitato di gestione del campetto di Granella lasciava la gestione .... con un tono che lasciava trasparire amarezza e livore nei confronti dell'ammistrazione comunale, ma senza spiegare il perchè e il percome si sia arrivatia tale decisione.

Ieri sera non è che sia stato fatto un salto di qualità ... in quanto, nonostante da più cittadini, me compreso, si sia richiesta direttamente agli interessati trasparenza su ciò che fosse successo, sia il comitato uscente che l'amministrazione comunale hanno detto di non voler fare polemica e di non voler parlare di cose, e qui cito liberamente il relatore Pellanda "... di cui non è opportuno parlare... " ma facendo comunque intendere che vi sarebbero stati per esempio dei problemi fiscali (!?) senza ulteriori spiegazioni.

Il comitato che fino a poco tempo fà gestì il campetto non si è rinnovato per cui l'amministrazione comunale pare gli abbia tolto la gestione del campetto in quanto nons arebbero identificabili, qualora servisse, eventuali responsabili della gestione dello stesso. Dal canto suo il comitato si difende dicendo di aver chiesto e ottenuto in una riunione pubblica un anno di proproga prima del rinnovo dell'organico, purtroppo di questa riunione vi solamente traccia verbale e nessuna traccia scritta.

Il comitato "uscente", quindi, ieri sera ha chiesto che vengano indette delle elezioni pubbliche quanto prima, chiedendo anche una maggiore partecipazione della popolazione di Granella, la quale non ha risposto all'appello di rinpinguamento delle fila del comitato un anno fà quando fu annunciato che le elezioni per il rinnovo del comitato si sarebbero fatte a Breve.

Attualmente il Parco giorchi di Granella è commisariato fino a chè non subentrerà o il vecchio comitato rinnovato o un nuovo comitato .... oopps vuole chiamarsi associazione ..... appena sorto il quale sprizza entusiasmo da tutti i pori del proprio presidente, il quale si è presentato, ha presentato il proprio programma di coinvolgimento e raddrizzamento dei giovani (dai 15 ai 22 anni) di Granella i quali dovrebbero rimboccarsi le maniche e lavorare per il loro campetto.
Il presidente di questa nuova associazione, supportato dalla propria claque, vuole anch'egli delle elezioni pubbliche ma ... non ora ... nel giro di qualche tempo.

Siccome non mi era chiara la questione ho chiesto al vice sindaco Pellanda di spiegarmi perchè debbano essere fatte delle elezioni e che significato abbiano, visto che il presidente della nuova associazione era già stato indicato all'interno della propria associazione e che questa nuova associazione ha già il benestare del comune per sostituire il vecchio comitato (al quale sono state sollevate delle osservazioni dovute all'incuria su alcune cose ... non a torto a mio parere, come già espresso più volte in questo blog).

La risposta è stata "dare una democraticità a queste votazioni." in quanto nella saletta non vi era un sufficiente numero di eprsona per rappresentare la popolazione di Granella.

domenica 14 marzo 2010

20 Marzo: Manifestazione per l'Acqua pubblica la difesa dei beni comuni







Sabato 20 Marzo 2010 a Roma si terrà una manifestazione contro la privatizzazione della gestione dell'acqua (di fatto la privatizzazione dell'acqua).
Non è vero che la gestione da parte di grandi privati (Multinazionali) migliorerà la gestione dell'acqua... sicuramente ne aumenterà il costo per l'accessibilità in quanto una SPA deve rispondere ai suoi azionisti e non certo al beneficiario del servizio, il quale avrà sicuramente un costo, ma non deve essere un costo lucrativo per chi fà il servizio.

Quindi il 20 Marzo è necessario far sentire la propria voce, qui non ha importanza il colore politico o della pelle o qualsiasi altra distinzione, se non bevi muori e quindi dell'acqua ne va difesa l'accessibilità e la gratuità con i denti.

La puntata di "Presa Diretta" dedicata all'acqua è assoluatamente da vedere, vengono proposti i vari esempi italiani ed europei che vanno e non vanno bene:

venerdì 12 marzo 2010

Prossimo consiglio comunale di Tezze sul Brenta: 17/03/2010 ore 20:30

Link comune

1. Approvazione verbali seduta precedente del 27.01.2010 (n° 9).
2. Risposta all’interrogazione presentata dai Consiglieri Comunali Guzzi Francesco, Cuccarollo Daniele e Tessarollo Antonio inerente il “Comitato Parco Giochi di Granella”.
3. Approvazione ordine del giorno in merito alle funzioni miste nelle scuole a carico degli Enti Locali.
4. Individuazione delle zone non metanizzate ai sensi della L. 488/99. Aggiornamento cartografico anno 2010.
5. Adozione variante parziale al P.R.G. ai sensi della L.R. 61/85 art. 50 comma 4 lett. b). Nuova perimetrazione del lotto edificabile sito in viale Brenta di proprietà del Sig. Bodo Renato.
6. Delibera di Consiglio Comunale n. 73 del 26.11.2009 riguardante l’acquisizione della nuda proprietà da parte del Comune di 1/6 del fabbricato residenziale ubicato in Via Concordia. Precisazioni.
7. Revoca della delibera di Consiglio Comunale n. 33 del 28.04.2004 di approvazione del P.d.L. Prod. D1/25 denominato “Consorzio del Confine” in località Cusinati.
8. Approvazione Piano Guida ed individuazione dell’ambito di intervento del P.d.L. Produttivo D1/25 denominato “Consorzio del Confine” in località Cusinati.
9. Sdemanializzazione del tratto di strada vicinale “dei Barchi” con conseguente alienazione ed acquisizione area da parte delle ditte proprietarie del terreno ricompreso nel P.P. Prod. D1/24.
10. Approvazione programma di incarichi di studio, di ricerca e di consulenza per l’anno 2010.

mercoledì 10 marzo 2010

Non si può fare il download del consiglio web di Tezze sul Brenta ... non più.

Da un pò di tempo non si riesce più a fare il download diretto del consiglio Web di Tezze sul Brenta, operazione indispensabile per chi come il sottoscritto non ha una linea ottimale per lo streaming (la visuallizzazioen on-line), facendo il download era possibile vedere il consiglio senza interruzioni fastidiose dovute al rebuffering.

Stranamente qualche tempo fà si riusciva a fare il download tranquillamente, ad essere sospettosi si potrebbe ipotizzare che ne sia stata tolta la possibilità ... per chissà quale paura poi.

domenica 7 marzo 2010

Conferenza sull'Aquila e il Vajont ... stragi annunciate!

Segnalo una importantissima conferenza che si terrà il 22 Marzo 2010 a Limena (PD) dal titolo: "Se l'Aquila vola sul Vajont, storie di stragi annunciate"
Parteciperanno vari relatori che in prima persona sono stati coinvolti nelle due catastrofi.

Allego l'annuncio completo

venerdì 5 marzo 2010

Manifestazione per la non privatizzazione dell'acqua

Il 20 marzo si terrà a Roma una manifestazione contro la privatizzazione dell'acqua.
E` importante esserci, ci sono molti movimenti che organizzazno pullman per arrivarci, aderite e venite a Roma per impedire che venga rubata la risorsa essenziale alla nostra vita.

appello : http://www.acquabenecomune.org/spip.php?article7089

martedì 2 marzo 2010

Incrocio di Via Villa attende ....

L'incrocio di Via VIlla ieri mattina era ancora una volta un pericolo per la sicurezza dei cittadini, ancor più degli altri giorni.
Infatti Il già poco utile specchio presente risultava appannato a causa delle condizioni atmosferiche e per di più c'era una nebbiolina che ne impediva l'ulteriore visibilità.
Insomma come suggerì il vice sindaco Pellanda ad un consiglio comunale, mi son fatto il segno della croce e ho dato una accelerata attraversando l'incrocio.
Mi è andata bene, ho avuto l'aiuto divino ... ma mi chiedevo se la cosa vale anche per chi non è credente ... e quando la fede vacilla ?? riceveremo lo stesso l'aiuto ? ... mhhh.... forse sarebbe meglio affrettare la modifica alla viabilità o fare qualsiasi altra cosa concreta per mettere in reale sicurezza quell'incrocio.
Non vorrei mai che, come per l'incrocio dove morì Chiara (dove è in progetto una rotonda), si faccia il lavoro dopo che sarà successo la tracìgedia.

mercoledì 17 febbraio 2010

Il potere visto da un ex-agente KGB

Interessante intervista, letta a radio gamma 5 da Marcello Pamio, a David Estulin ex-agente KGB il quale illustra chi siano i potenti della terra, le famiglie che controllano il mondo, l'11 settembre e molto altro.



Come nasce una merendina industriale

Ho registrato (e vi propongo sotto a questo post) una traccia audio, esilarante, tratta da una gag di Carla Signoris, la quale spiega a quello che nella gag penso essere suo figlio, come nasce una merendina industriale.
La gag purtroppo è tratta dalla realtà.
Basta informarsi un pò per capire che se non stiamo attenti avveleniamo i nostri figli con una marea di sostanze chimiche.
La soluzione è mettersi di buzzo buono cercare la qualità per noi e i nostri figli, acquistare bene e sano, possibilmente a chilometri zero, leggere le etichette e non cercare il risparmio a tutti i costi, insomma essere critici.
Ma sopratutto cercare tempo per se e per chi ci è caro e usare quel tempo per nutrirci bene ed insegnare ai nostri figli a nutrirsi bene.